Teatrino Foresto

"Anche nei tempi bui si canterà? Anche si canterà. Dei tempi bui" B. Brecht

Teatrino Foresto viene fondato nel 2021 da Veronica Pinto e Mita Allevi, con Angeles Ortiz Lamuela, Alessandro Buontempo, Noemi Spadafora, Marco La Grotteria.

Teatrino, quindi piccolo, artigianale, intimamente politico. In direzione contraria all’estensione dispregiativa usata per
parlare di una certa politica: sceneggiata, strategie e tattiche, parti recitate per un pubblico votante, decidiamo di tentare
strade che possano reinventare pratiche
della politica dal basso, lavorando con la massima cura ai processi sottesi all’apprendimento e alla creazione collettiva.

Teatrino, materico nella forma e idealista tanto da essere onirico in sostanza; dell’improduttività, della preparazione all’incontro e dell’incontro. A partire dai corpi, a partire da sè.
Foresto, latino: del fuori, veneto: forestiero, straniero. In cammino, trascinando bagagli di tecniche, modalità, connessioni tra l’utilizzo dei dispositivi teatrali e l’educazione informale ai diritti umani. Foresto, fuori dal centro, del margine che si specchia e si scopre, a differenza di Narciso. Insieme.

Immagine: Ren Hang

Il Discorso del Re Corvo. Estratto da una fiaba per bambini/e ed adulti. Traduzione in ladino: Nina e Lia Pais Bianco. Musica, testo (2011), voce: Veronica Pinto

I testi e le musiche pubblicati in questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.